IMPORTANTE

Visita il mio nuovo sito per trovare
informazioni utili e aggiornate

www.lenocinutrizionista.it

Torna indietro

Zucca, non solo Halloween

Il 31 Ottobre va a ruba per la festa di Halloween: simbolo di una notte tormentata.
La superficie viene intagliata e assume aspetti macabri con occhi, naso e bocca a ricordare la leggenda irlandese di un uomo che incontra il Diavolo.
Originaria del Centro America arriva in Europa in compagnia della patata e del pomodoro.
La polpa, di colore arancione, è carnosa e dolciastra. Ricca di provitamina A, fibra e sali minerali, nonchè di vitamina E che le conferisce proprietà antiossidanti, preventive per la salute della pelle e per l’intestino.
Nella parte centrale presenta una cavità ricca di semi commestibili, un tempo consumati con dolciumi in occasione delle sagre e delle feste di paese.
Si attribuiscono a questo delizioso snack proprietà vermifughe e di “protettore della prostata” per il contenuto di vitamina E, selenio e steroli vegetali.
Un antico proverbio denigrava le persone ostinate commentando: «Cucinala come vuoi, ma sempre zucca rimarrà».
In realtà non c’è nulla di più versatile e di più completamente utilizzabile: fiori, polpa, semi e buccia.
Si consuma cotta in molteplici preparazioni: al forno, in purea, arrosto, in risotti, minestroni e paste ripiene.
Presenta uno scarso valore calorico, apporta mediamente solo 18 Kcal per ogni 100 gr.





2012 © - Declino di Responsabilit� - Cookies Policy Icon powered by Fotolia/Rosa Lenoci Web designed & Developement Art.com snc